La questione si trascina dal marzo 2017, con diversi gradi di giudizio. E l’impatto per Engie Italia potrebbe essere rilevante: oltre 110 milioni di euro. Parliamo di una querelle relativa a una presunta “indebita applicazione di accise