Se non saranno eliminate le protezioni agli investimenti internazionali nei combustibili fossili previste dalla Carta dell’Energia, l’Unione europea e i suoi Stati membri usciranno dal Trattato. E’ l’aut aut cui si troveranno di fronte i firmatari della Carta nella riunione in programma il mese prossimo