Viaggiare con veicoli elettrici nell’Ue “è ancora complicato”, i fondi europei “non vanno sempre dove sono maggiormente necessari” e manca “una tabella di marcia strategica globale tesa al raggiungimento dei valori-obiettivo”. Sono queste alcune delle conclusioni contenute nella relazione della Corte dei conti europea