Fra le compravendite immobiliari del 2020 non si registra una crescita della qualità energetica degli edifici. Lo rivela l’analisi di Enea, Istituto per la competitività (I-Com) e Federazione italiana degli agenti immobiliari professionisti (Fiaip)