“Rappresentano una violenza alla bellezza della Regione e allo sviluppo del turismo”. E’ il motivo con cui – proprio nel momento in cui a livello centrale si va verso l’istituzione di un ministero della Transizione – l’assessore regionale alla Tutela dell’ambiente della Calabria