La seconda asta per la chiusura delle centrali a carbone tedesche ha registrato un successo ben superiore a quello della prima, che pure si era chiusa con compensazioni comprese tra 6.047 e 150.000 €/MW a fronte di un prezzo massimo di 165.000 €/MW