Sei mesi per concludere i lavori e avviare una “visione sistemica” di medio termine su infrastrutture, mobilità e cambiamenti climatici. Questo il compito assegnato alle due nuove commissioni create dal Mims