L’ottimismo che si era manifestato nella prima parte di gennaio, per lasciar posto a una fase di riflessione, è tornato ad affacciarsi con prepotenza sui mercati nella settimana iniziale di febbraio